Dora

Il progetto

DORA non è solo un emporio.

È un progetto di solidarietà cittadina che vede la
partecipazione delle Istituzioni locali, di Associazioni,
volontari, imprese pubbliche e private.

Un progetto di rete

Il progetto DORA nasce da DarVoce, Centro Servizi per il Volontariato di Reggio Emilia, insieme al Comune di Reggio Emilia e alle principali Associazioni di Volontariato della provincia.
L’avviamento è stato possibile grazie ad un finanziamento della Fondazione Manodori.

Un obiettivo comune: reintegrare

L’obiettivo di DORA è aiutare persone che sono cadute in difficoltà temporanee a ritrovare un lavoro, recuperare la propria autonomia e rimettersi in piedi. L’emporio non offre solo cibo e prodotti gratuiti, ma anche servizi, corsi di formazione e nuovi rapporti umani.

Un'idea che arriva da lontano

DORA è il 20esimo emporio solidale in Emilia Romagna e il 60esimo in Italia. Segue un modello che si sta diffondendo in tutta Europa, differenziandosi sulla base delle necessità locali di contrasto della povertà, ottenendo premi e riconoscimenti. Perché?
Prima di tutto, perché è efficace.
In secondo luogo, perché è flessibile.